domenica 9 giugno 2013

Vellutata di zucchine e patate

Nella nostra famiglia (quasi perfetta) non può mancare almeno una volta la giorno, di solito a cena e soprattutto nei mesi più freddi, un primo piatto a base di verdure (negli altri mesi li preparo lo stesso ma più di rado e li magiamo a temperatura ambiente). E' una delle buone abitudini che mi hanno lasciato i miei genitori e che ho portato gelosamente con me, mettendola in pratica prima con mio marito quando eravamo solo una coppia e poi man mano insegnandola anche ai nostri tre figli. Ora è a tutti gli effetti la normalità per noi, quando voglio uscire fuori dagli schemi basta che faccio un piatto di pasta asciutta per cena e tutti rimangono basiti! 
Oggi vi propongo una minestra di zucchine e patate che io poi frullo per farne una vellutata che oltre ad essere un piatto leggero e che "fa bene" alla salute e che si prepara con 15 minuti se utilizzate la pentola a pressione,  è anche un piatto totalmente privo di glutine.


crostini di pane su vellutata


Le quantità non sono precise ma io mi oriento in questo modo:

1 patata piccola a persona
1 zucchina media a persona
cipolle q.b.
carote q.b.
olio extravergina d'oliva q.b.
sale q.b.
rosmarino q.b.
crema di riso


Ingredienti per 6 persone

3 patate grandi
6 zucchine medie
1 cipolla media
1 carota grande
sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
rosmarino q.b.
crema di riso 1 o 2 cucchiai

Preparazione

Pulire e tagliare grossolanamente le verdure e versarle in una pentola abbastanza capiente o nella pentola pressione.



verdure crude tagliate in pentola

verdure crude tagliate

verdure crude in pentola con olio sale e rosmarino





Aggiungete l'olio evo, il sale e il rosmarino e l'acqua sufficiente per la cottura. Cuocete il tempo necessario (nel caso utilizziate la pentola a pressione saranno sufficienti circa 10/12 minuti dall'inizio del fischio).



verdure dopola cottura

vellutata pronta




Una volta che le verdure saranno cotte, frullate il tutto perfettamente. Poi aggiungete la crema di riso e frullate nuovamente. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, impiatatte e servite la vellutata ben calda, con una spolverata di parmigiano reggiano, un filo d'olio evo e dei crostini di pane.
Buon Appetito!



vellutata impiattata

vellutatapronta nel piatto

vellutata impiattata con crostini


Consiglio
Qualora vi dovesse avanzare potete:
- allungarla e renderla una sorta di brodo vegetale dove cuocere della pastina
- aggiungere un po' di panna da cucina e diventa un ottimo condimento per la pasta del pranzo.
In alternativa, potete tranquillamente congelarla e utilizzarla quando vi servirà scongelandola nel microonde.