venerdì 8 febbraio 2013

Panini al latte

Questi panini dal cuore morbido sono un classico dei buffets delle feste e non solo. Sono ottimi anche per la merenda dei nostri ragazzi a scuola o nel pomeriggio poichè sono "ricchi" e gustosi già così come sono e non avete idea quando sono farciti che bontà!. I panini al latte sono una garanzia: sia perchè riescono sempre e sopratutto al primo tentativo, come è successo a una novellina come me, sia perchè fanno fare una bellissima figura al nostro buffet e anche a noi ...sono talmente belli a vedersi e buoni da mangiare, che a tutti pare impossibile siano il frutto del lavoro delle nostre manine!!!

La ricetta che ho provato la prima volta è quella del sito Giallozafferano.it di cui vi riporto fedelmente gli ingredienti e la preparazione.

Ingredienti per l'impasto di circa 30 panini

500 gr di farina manitoba

25 gr di lievito di birra

60 gr di zucchero7 gr di sale fino

300 ml di latte

50 gr di burro

Ingredienti per spennellare

latte q.b.

1 uovo

■ Preparazione

Sbriciolate il lievito di birra in una ciotola, aggiungete due cucchiaini di zucchero e unite 100 ml di latte appena tiepido; mescolate per sciogliere i grumi e coprite la ciotola con un piattino, attendendo che sulla superficie del latte si formi una leggera schiuma. Nel frattempo scaldate appena il resto del latte, unitevi lo zucchero restante, il burro fuso e il sale, quindi mescolate bene per sciogliere il tutto. Ponete in una capiente ciotola (o su di una spianatoia) la farina, formate un buco al centro e versatevi il composto di latte e il lievito che nel frattempo avrà formato la schiuma. Inizialmente lavorate amalgamate gli ingredienti nella ciotola stessa, poi trasferite l'impasto su un piano e lavoratelo con le mani .
Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una palla , che dovrete impastare per almeno 15 minuti, fino a che il composto non diventi liscio ed elastico.Ponete l'impasto in una capiente ciotola e copritelo con un panno leggermente umido; mettetelo a lievitare in un ambiente tiepido e senza correnti d’aria per almeno due ore: la pasta deve raddoppiare il suo volume . Quando la pasta sarà lievitata, toglietela dalla ciotola e formate un salsicciotto.
Dal filone di impasto ricaverete tanti pezzetti del peso di circa 30 gr ciascuno , con i quali formerete delle palline che adagerete su di una teglia foderata con carta forno. Per formare i panini non dovrete prendere il singolo pezzetto di pasta e formare una palla con movimento rotatorio dei palmi delle mani (come per fare una polpetta), perchè i panini non risulterebbero lisci, ma pieni di grinze. Dovrete invece lavorare il singolo pezzetto di impasto prendendolo con le dita delle due mani, tirare i bordi della pasta verso il basso e spingerla con i pollici alla base, premendola poi per saldarla .  Così facendo, porterete le increspature alla base della panino e la sua superficie risulterà liscia; la successiva lievitazione attenuerà tutte le increspature sottostanti. Spennellate i panini ottenuti con del latte tiepido e lasciateli lievitare per almeno mezz’ora in un posto teipido e privo di correnti d'aria.
Nel frattempo accendete il forno a 220° e quando i panini saranno nuovamente lievitati, spennellateli con l’uovo sbattuto  e infornateli per circa 18 minuti. Quando si saranno imbruniti , estraete i panini dal forno e lasciateli raffreddare.

P.S. Io Sono solita cospargerli, dopo averli spennelati con l'uovo sbattuto, con sesamo, con semi di papavero e lasciarne alcuni al naturale! Mi raccomando di sincerarvi sempre che qualcuno non sia allergico per esempio al sesamo...nel dubbio meglio lasciarli tutti al naturale!!!