domenica 31 marzo 2013

Pupe, cavalli e cuori di Pasqua


In questi anni ho archiviato sul mio ricettario almeno 6 o 7 ricette per realizzare le pupe e i cavalli pasquali,  dolci tipici della cucina tradizionale abruzzese. Sono ricette che in alcuni casi mi sono state spontaneamente donate dalle "nonne" di amici e conoscenti, in altri ho dovuto corteggiare per giorni, fino alla nausea, coloro che custodivano gelosamente la propria ricetta costirngendole a farmene dono per togliermi dalle scatole.

Credo di aver provato tutte le ricette raccolte nel tempo ma il risultato, nel senso di sapore, non era mai quello cercato, quello che mi ricordasse i sapori della mia infanzia. Sì perchè la pupa ha un sapore ben preciso per me...la pupa sa di pupa. Questa Pasqua, per un caso del tutto fortuito, la mia cara amica Camilla ha condiviso con me la ricetta che a sua volta le era stata data dalla bidella della sua scuola, la Sig.ra Linda che a sua volta era riuscita finalmente a farsi dare dalla maestra Silvana...una sorta di catena di Sant'Antonio! Alla fine è giunta tra le mie mani, per la precisione nella serata di Giovedì Santo. Non ho potuto fare a meno di "provarla" immediatamente, per cui appena rientrata, messi a letto i bambini, intorno alla mezzanotte ho cominciato a impastare, ho accesso il forno, ho formato due cuori e li infornati. Quando faccio le prove di solito sono solita formare una piccola chiocciola di pasta così che dopo cotta e raffreddata posso sapere che sapore ha ciò che ho preparato. Naturalmente questo solo la prima volta... e in questo caso era proprio una prima volta. Ho cotto i due cuori e la chiocciola, li ho sfornati e ho atteso pazientemente che quest'ultima si raffreddasse per assaggiarla...si era proprio lei...la mia pupa, quella dei miei ricordi di bambina, o se non lo era, era il sapore che più vi si avvicinava... gioia per il mio cuore e il mio palato!




La ricetta originale era:

Ingredienti

1 kg di farina 00
6 uova intere
400 gr di zucchero semolato
1/4 di bicchiere di olio
175 gr di burro
la scorza grattuggiata di mezzo limone
2 bustine di lievito

Cottura 180° per 20 minuti
 _____________________________________

Questa la ricetta da me rivista:

(Ho dimezzato le dosi)
500 gr di farina 00
3 uova intere 
200 gr di zucchero a velo
100 gr di burro
la scorza grattuggiata di mezzo limone o arancia
1 bustina di lievito

Cottura in forno statico 
a 175° per 10 minuti
a 160° per 5 minuti
a 150° per 5 minuti...mi raccomando la prova stecchino

Preparazione

Inserire nella planetaria la farina, lo zucchero e il lievito setacciati, aggiungere la scorza, le uova e per finire il burro ammorbidito. Impastare per 5/7 minuti. Se avete tempo meglio far riposare l'impasto almeno un'oretta nel frigo avvolto con la pellicola trasparente, altrimenti potete procedere sendendolo dandogli la forma desiderata e infornarlo.